- SPEDIZIONE GRATUITA PER TUTTI GLI ORDINI SUPERIORI A 70€ - Fai un Regalo al Pistacchio con la Gift Cards Caraci

Come fare il Pesto di Pistacchio

pesto di pistacchio di bronte ricetta

I segreti del Pesto alla Siciliana

La magica crema verde dalle note agrumate vi ha sempre incuriosito? Magari avete già provato a realizzarla ma il risultato è stato deludente?

Se volete scoprire i segreti del gustoso pesto made in Bronte, siete nel posto giusto!

Il protagonista della ricetta? I Pistacchi Siciliani, ovviamente.

Una materia prima di grande qualità che viene usata per svariati piatti deliziosi: gelati, creme spalmabili per dolci, fino al magnifico pesto di pistacchio, di cui andremo a svelare i segreti tra poco.

P.S. Perché non date un’occhiata alla sezione “Ricette” del nostro sito? Troverete le migliori ricette a base di Pistacchio tipiche del paese di Bronte. 

Bene, è già venuta l’acquolina anche a voi? Perché noi non possiamo aspettare!

Adesso smettiamola di parlare, è ora di mettersi ai fornelli.

Cosa serve per preparare il Pesto di Pistacchi fatto in casa?

Vediamo gli ingredienti!

  • 100 g di pistacchi di Bronte pelati
  • Olio extravergine d’oliva
  • 40 g di Parmigiano reggiano o Grana
  • 4 foglie di basilico fresco
  • 1 tazzina di acqua
  • Un pizzico di sale e pepe nero
  • Una scorza di limone
  • ½ spicchio di aglio (se gradite il gusto)
Pesto di pistacchio con pane e mozzarella

Siete pronti ad iniziare?

Diamo un’occhiata alla preparazione del Pesto

Partiamo dai protagonisti: i pistacchi verdi di Bronte. La loro pelatura richiede un pizzico di pazienza, ma non vi preoccupate, resta un’operazione molto semplice.

Basterà prendere un pentolino, versare un po’ d’acqua e portarla ad ebollizione.

Appena inizieranno a formarsi le prime bolle possiamo spostarla in un contenitore ed aggiungere 100 gr di pistacchi. Li lasceremo bollire per un massimo di 7/10 minuti. Con questa semplice operazione la pellicina viola intorno al frutto si potrà rimuovere facilmente.  

Vi basterà procedere a mano oppure aiutarvi con un canovaccio pulito. Mi raccomando controllate che non lasci pelucchi o residui, così potrete pelare i vostri pistacchi senza brutte sorprese.

Basterà lasciare i pistacchi al centro del canovaccio, congiungendo le sue estremità a formare una sacca. La possiamo semplicemente agitare per lasciare che tutte le pellicine si stacchino dal chicco.

Immagino che vorrete colorare un po’ la ricetta! Finalmente si inizia a pitturare il piatto con il suo inconfondibile verde.

Per questo step ci verrà in aiuto il mixer. Possiamo unire i nostri ingredienti: i pistacchi di Bronte ormai pelati, l’Olio extravergine d’oliva, 40 g di Parmigiano reggiano o Grana, 4 foglie di basilico fresco, 1 tazzina di acqua, un pizzico di sale e pepe nero ed una scorza di limone.

Ricordate: aggiungere l’olio in modo delicato, a poco a poco, in modo che si possa unire agli altri ingredienti in modo uniforme.

Il mezzo spicchio d’aglio rientra nella ricetta originale, però non tutti lo gradiscono. A voi la scelta.

Pochi minuti di mixer e voilà. Una magnifica crema verde sarà pronta.

Il colore è stupendo, ma il gusto è imbattibile.

La preparazione della ricetta è già terminata, non ci resta che versare la crema Siciliana in un contenitore di vetro, pulito e sterilizzato con acqua bollente. 

Potreste guastarlo subito, tra poco vi consiglieremo come, oppure conservarlo in frigo o in freezer, congelandolo per le occasioni future.

Le caratteristiche del Pistacchio di Bronte

Il protagonista della ricetta? Ormai lo conoscete: il Pistacchio Siciliano di Bronte.

Se vi capita di fare una passeggiata tra le meraviglie siciliane e sentirete il nomefrastuca non preoccupatevi, stanno parlando proprio del frutto che cercate.

In Sicilia il Pistacchio è una vera e propria star, tanto da essere chiamato oro verde, per il rilancio dell’economia locale che ha saputo generare.

Cresce in un panorama a dir poco suggestivo, caratterizzato dalla presenza delle rocce laviche dell’Etna, tra i 300 ed i 900 metri di altitudine: una pianta resistente, capace di tener testa sia al caldo estivo che al freddo invernale.

Viene raccolto a mano, da decenni ormai, in un incredibile ciclo senza tempo che a noi piace chiamare: tradizione.

Prima prodotto di nicchia, riservato alla preparazione dei dolci, è ora un ingrediente universalmente richiesto ed apprezzato, ma poco importa alle persone che ne curano le piante, raccolgono ed essiccano i frutti. Le tradizioni italiane, si sa, sono sacre.

Non abbiamo parlato di coltivazione, ma solo di cura delle piante, perché il Pistacchio di Bronte cresce naturalmente lungo i pendii dell’Etna. Un puro e semplice dono della nostra Trinacria. Ad oggi è uno dei portavoce del gusto Mediterraneo, patrimonio apprezzato in tutto il mondo, dal 2009 diventato un prodotto DOP (Denominazione d’Origine Protetta) a tutti gli effetti.

Il colore verde smeraldo ed il gusto positivamente dolciastro vi aiuteranno a riconoscere l’originale tra le molte imitazioni che costellano i mercati Italiani.

La sua qualità è indiscutibile, basti pensare che 100g di Pistacchio sgusciato contengono:

Pistacchio-Sgusciato-di-Bronte-100g-1
ELEMENTOQUANTITÀ
Vitamina A415 IU
Vitamina C5,6 mg
Vitamina D0 IU
Vitamina B61,7 mg
Vitamina B120 µg
Magnesio121 mg
Sodio1,2 mg
Potassio1.025 mg
Calcio105 mg
Ferro3,9 mg
Grassi43 g
Acidi Grassi Saturi6 g
Acidi Grassi Polinsaturi15 g
Acidi Grassi Monoinsaturi24 g
Acidi Grassi Trans0 g
Colesterolo0 mg
Carboidrati29 g
Fibra Alimentare10 g
Zucchero8 g

Come abbiamo scoperto questa ricetta e le sue proprietà?

Sapete perché abbiamo iniziato a preparare il pesto alla Siciliana, invece della tradizionale ricetta alla Genovese? Si, siamo nati a Bronte, ma il motivo è un altro!

Cercavamo un ingrediente che ci aiutasse nella dieta, con molte proteine, pochi grassi e, ovviamente delizioso al palato, se no che gusto ci sarebbe?

Abbiamo iniziato a girovagare virtualmente per tutta la Penisola, dalle montagne Piemontesi, fino alle spiagge Pugliesi, passando per la macchia Umbra. Non eravamo ancora soddisfatti.

Siamo finiti nelle campagne siciliane quasi per caso.

Ed eccolo lì, l’ingrediente dalle note speziate, protagonista della crema che avvolge i nostri amati spaghetti.

Un dottore mascherato da super-star. Perché lo chiamiamo in questo modo?

I pistacchi, oltre al gusto unico, racchiudono proprietà benefiche per il nostro corpo.

  • Sanno contrastare l’affaticamento muscolare, e qui stiamo parlando ai reduci sportivi ma anche ai novizi come noi, che vogliamo regalarci un premio dopo la corsa della domenica.
  • Aiutano la vista
  • Proteggono fegato e cuore, migliorando il corretto funzionamento del metabolismo.
  • La lista continua…

In pratica se iniziate a provare il pesto ai pistacchi non solo non riuscirete a fermarvi, ma vivrete fino a 127 anni!

Forse ci siamo lasciati prendere la mano, ma, scherzi a parte, il pesto alla siciliana fa veramente bene, sia al vostro palato che alla vostra salute.

Ma non dobbiamo distrarci, vi avevamo promesso qualche spunto per creare nuovi piatti. Eccoli!

3 ricette per divertirti con il Pesto di Pistacchio di Bronte

Abbiamo scoperto un ingrediente DOP salutare, dal gusto inconfondibile. Non finisce qui. Il Pistacchio di Bronte è anche estremamente versatile come ingrediente, si presta a molteplici accostamenti culinari, grazie alla sua inconfondibile delicatezza. Di seguito vi daremo 3 spunti con cui potrete divertirvi ai fornelli ma la lista sarebbe lunga, quindi: spazio alla creatività!

Fusilli con ricotta e Pesto di Pistacchio

Abbiamo preparato una incredibile crema di Pistacchio: il famoso pesto alla siciliana ci aspetta in frigo. Perché non usarlo subito?

Ingredienti (per 4 persone):

Pesto al Pistacchio, ricotta fresca, noce moscata e Fusilli.

Preparazione:

Iniziamo dalla crema di ricotta fresca (300 gr) unita a 90 gr di pesto al Pistacchio di Bronte: andremo a fonderli insieme, con una spolverata di noce moscata.

Basterà unire il condimento ai fusilli e servire in tavola il piatto ancora fumante!

Semplicità e gusto, perché chiedere di più?

Avevamo anche esaltato la sua versatilità, mettiamola alla prova!

Ecco altri due piatti che potrete realizzare con il Pistacchio di Bronte.

Riso con vellutata di Pistacchio

Un piatto salutare e leggero dal sapore sempre delicato.

Ingredienti (per 4 persone):

100 g di pistacchi di Bronte, 280 g di riso, 40 g di burro di capra 200 ml di acqua, 40 ml di olio extravergine, 1 pizzico di sale, scalogno ed erbe aromatiche.

Preparazione:

Iniziamo con una veloce tostatura dei pistacchi a 140°, circa 8-10 minuti saranno più che sufficienti.

Creiamo una crema di Pistacchio unendo anche gli altri ingredienti mediante mixer.

Prepariamo il riso a parte, tenendoci pronti ad aggiungere la deliziosa crema al Pistacchio di Bronte.

Servire con l’accompagnamento di scalogno ed erbe aromatiche.

Lasagne al ragù e Pistacchio di Bronte

Ingredienti (per 4 persone):

250 gr. di polpa di manzo tritata, 200 gr. di farina di Pistacchio verde di Bronte, 100 gr. di formaggio, cipolla a piacere, 500 gr. di burro, 100 gr. di parmigiano, 500 gr. di besciamella, 250 gr. di lasagne.

Preparazione:

Iniziamo da un veloce soffritto di cipolla con l’aiuto del burro. Il manzo verrà unito in pentola non appena la cipolla risulterà appassita. Sale e vino saranno il condimento perfetto.

Siamo pronti a preparare un piatto di lasagne, alternando ad ogni strato ragù, crema di Bronte e besciamella.

40 minuti in forno a 180° garantiranno una cottura sublime.

La tavola è imbandita, non facciamola aspettare!

Le ricette da sviluppare con questo ingrediente DOP sono davvero molte: primi, secondi, contorni e dolci, tutti possono essere arricchiti dalle sue note dolci e salutari.

Continuando a seguirci scoprirete molti altri spunti dedicati a questo protagonista della cultura italiana.

Fateci sapere nei commenti se avete già provato alcuni di questi piatti o se vorreste conoscere la ricetta di una nuova creazione!

Lasciate correre la fantasia, ci pensiamo noi a darvi una mano in cucina 🙂

Lascia un commento

Chiudi il menu
WhatsApp chat
0
×

Carrello